Home Forums Risarcimento Danni Risarcimento per hard disk guastatosi in garanzia

Stai visualizzando 1 post (di 1 totali)
  • Autore
    Post
  • Dario Losi
    Partecipante
    Post totali: 1

    Buonasera e grazie per lo spazio e il tempo che potrete dedicarmi.
    Vorrei sottoporre un problema banale ma che per il cliente sta diventando un’ossessione.
    I fatti. Ad agosto 2019 ho sostituito un HDD in un PC dell’ufficio del cliente. Tutto a posto, ma per mancanza di alcuni programmi gestiti da altre software house esterne, il nuovo HDD è rimasto inattivo e non alimentato fino a metà luglio 2020.
    Nel giro di 1/2 giornata ho avviato il nuovo HDD e sistemato il software mancante. alla fine di tutto il PC era a posto. Purtroppo dopo 1 settimana, un venerdì, il nuovo HDD si è guastato e il PC non partiva. Fortunatamente avevo ancora quello vecchio, e dopo averlo collegato tutto e ripartito con il vecchio HDD, ma completamente funzionante. Avendolo in laboratorio ho sostituito l’HDD guasto con uno nuovo, ovviamente in garanzia e senza nessun addebito a carico del cliente, e dopo 3 ore il PC era pronto per lavorare, anche se con il vecchio HDD, ma comunque funzionante al 100%. La software house non avendo tempo di installare i software sul nuovo HDD ha deciso di rinviare tutto al Lunedì successivo, Infatti il lunedì nella mattinata il PC è tornato operativo al 100% con il nuovo disco sostituito. E qui viene il bello : ora il titolare dell’azienda sostiene che l’HDD che gli ho venduto era un prodotto difettoso e io avrei dovuto saperlo e in forza di tale teoria, pretende da me un risarcimento esagerato per le ore di fermo macchina e un rimborso per i soldi spesi per la reinstallazione dei programmi proprietari di terze parti.
    Francamente mi sembra una pretesa ridicola fuori da ogni logica legale e commerciale. Io credo di aver agito correttamente e se un prodotto si guasta (parliamo di 50 € di HDD), purtroppo non dipende da me. Inoltre sostiene che io dovrei farmi carico del risarcimento e poi rivalermi su costruttore dell’HDD (Kingston per precisione). Ma io sono solo il tecnico e venditore dell’HDD, non il costruttore. Penso di aver agito con diligenza e solerzia, ma il cliente si è intestardito e minaccia un’azione legale nei miei confronti.
    Ora chiedo a qualcuno un consiglio sul modo di agire di fronte a tanta testardaggine e , purtroppo arroganza e saccenza.

    Ringrazio anticipatamente chiunque mi diano un consiglio o un supporto per dirimere pacificamente la questione

Stai visualizzando 1 post (di 1 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.