Home Forums Questioni Penali Falsa dichiarazione per chiudere un conto in POSTA

Stai visualizzando 1 post (di 1 totali)
  • Autore
    Post
  • mauro rossi
    Partecipante
    Post totali: 1

    Buongiorno, vi chiedo cortesemente un opinione.
    E’ morto il padre di una persona che conosco ed è gia stato fatto funerale.
    La stessa, due giorni dopo, è andata in Posta per chiudere un libretto che era intestato a lui al padre e alla madre senza la successione.
    All’ufficio postale hanno chiesto la firma dei 3 titolari ma è stato dichiarato che il padre è in ospizio.
    L’ufficio postale ha dato un modulo da compilare nel quale doveva comparire la firma dei padre piu due testimoni che dovevano testimoniare che il padre era vivo.
    La firma del padre è stata falsificata, e i due testimoni non parenti hanno firmato.
    Il modulo è stato portato in posta ritirati i soldi.
    Ora il conto è bloccato per indagini e controlli.
    La persona che ha presentato il modulo che dichiara che il padre è in vita e i due testimoni che cosa rischiano?
    Se vi è capitato un caso del genere fatemi sapere un esempio di sentenza in quanto mi pare di capire che ci sia di mezzo articolo penale.
    Grazie e Saluti

Stai visualizzando 1 post (di 1 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.