Legge salva-suicidi e l’accordo con Agenzia Entrate Riscossione

Risposta: Abbiamo detto, in apertura di questo articolo, che non sono possibili «accordi personalizzati» con Agenzia Entrate Riscossione per annullare il debito. Tuttavia è possibile ricorrere alla cosiddetta legge salva-suicidi o anche detta legge sulsovraindebitamento che consente una riduzione sostanziale dell’esposizione. In particolare: per le obbligazioni contratte a seguito della propria attività lavorativa o professionale, si presenta in

Di |2018-07-25T13:11:34+02:00Luglio 25th, 2018|Categorie: |0 Commenti

L’erede non paga le sanzioni

Risposta: Se arriva una cartella esattoriale dell’Agenzia delle Entrate Riscossione intestata ad un defunto, gli eredi non devono pagare le sanzioni. A tal fine, potranno fare un’istanza di sgravio alla stessa Agenzia delle Entrate Riscossione. In secondo luogo, potranno evitare di pagare se rinunciano all’eredità. Ma se accettano l’eredità con beneficio di inventario, ridurranno la

Di |2018-07-25T10:26:29+02:00Luglio 25th, 2018|Categorie: |0 Commenti

Come chiedere la compensazione della cartella di pagamento

Risposta: Se proprio non ci sono motivi di opposizione contro la cartella di pagamento e ti sembra che l’unica soluzione sia pagare, hai un altro metodo per difenderti da Agenzia Entrate Riscossione: quello di chiedere la compensazione con eventuali crediti che vanti nei confronti dell’erario. In particolare, si può estinguere le cartelle di pagamento, relativamente a tributi

Di |2018-07-25T10:25:02+02:00Luglio 25th, 2018|Categorie: |0 Commenti

Riduzione del pignoramento

Risposta: Quando il valore dei beni pignorati è superiore all’importo delle spese dell’esecuzione e dei crediti dovuti al creditore pignorante e agli eventuali creditori intervenuti, comprensivo del capitale, degli interessi e delle spese, il debitore può presentare al giudice dell’esecuzione un’istanza (anche orale) di riduzione del pignoramento. L’istanza può essere proposta in qualsiasi fase della

Di |2018-07-25T10:24:11+02:00Luglio 25th, 2018|Categorie: |0 Commenti

Conversione del pignoramento

Risposta: Qualora Agenzia Entrate Riscossione abbia già avviato il pignoramento, prima che sia disposta la vendita o l’assegnazione, il debitore può chiedere di sostituire ai beni o ai crediti pignorati una somma di denaro pari, oltre alle spese di esecuzione, all’importo dovuto al creditore pignorante e ai crediti intervenuti, comprensivo del capitale e delle spese.

Di |2018-07-25T10:23:25+02:00Luglio 25th, 2018|Categorie: |0 Commenti

Come chiedere la dilazione della cartella di pagamento

Risposta: Chiedendo ad Agenzia Entrate Riscossione la rateazione del debito puoi sospendere la cartella di pagamento, ossia fare in modo che non vengano eseguiti pignoramenti, fermi o ipoteche. Esistono tre possibilità diverse: debiti fino a 60.000 euro: piano ordinario. È possibile chiedere la cosiddetta rateazione ordinaria a 72 rate (6 anni), senza dover presentare documentazione

Di |2018-07-25T10:22:04+02:00Luglio 25th, 2018|Categorie: |0 Commenti

La difesa in causa

Risposta: Secondo alcuni giudici, Agenzia Entrate e Agenzia Entrate Riscossione possono stare in causa solo a mezzo di personale interno e non con avvocati esterni. La conseguenza è che la difesa dell’Esattore è nulla, il giudice non può ascoltare le eccezioni da questa sollevata né tenere in considerazione i documenti di prova prodotti. «L’errata costituzione

Di |2018-07-25T10:20:37+02:00Luglio 25th, 2018|Categorie: |0 Commenti
Torna in cima