Sono l’amministratore di un condominio ed alcuni condomini mi hanno chiesto di mettere nel prossimo ordine del giorno la proposta di una delibera concernente l’installazione di una telecamera nell’ingresso, onde scoraggiare l’accesso di eventuali malintenzionati. Quali sono le procedure da seguire ?

Risposta. Come certamente a lei ben noto la l. n. 220 del 2012 „Modifiche della disciplina del condominio negli edifici“ prevede che per l’approvazione in sede di assemblea condominiale di una delibera concernente l’installazione di un impianto di videosorveglianza sulle parti comuni occorra la maggioranza degli intervenuti in assemblea purchè essi rappresentino almeno la metà

Di |2018-04-15T17:33:06+02:00Aprile 15th, 2018|Categorie: |0 Commenti

Sono proprietario di un alloggio in un immobile senza ascensore. Purtroppo negli ultimi mesi sono stato colpito da una grave malattia che mi impedisce di deambulare e la mia disabilità renderebbe necessario un ascensore. Gli altri condomini non mi sembrano però molto propensi a tale installazione, ritenendola troppo costosa. Cosa posso fare?

Risposta: per incentivare gli algtri condomini  a votare a favore della proposta di installazione di un ascensore ricordi loro che la l. n. 13 del 1989 prevede la concessione di contributi per interventi atti al superamento delle barriere architettoniche su immobili privati già esistenti abitati da soggetti portatori di menomazioni o limitazioni funzionali permanenti, quali

Di |2018-04-15T17:32:35+02:00Aprile 15th, 2018|Categorie: |0 Commenti

Nel mio condominio è stata deliberata dall’assemblea l’installazione di un nuovo ascensore. Come dovranno essere ripartite le spese ?

Risposta: Occorre distinguere tra spese di installazione e spese di manutenzione. Per le prime, riguardanti il costo dell’installazione del nuovo ascensore, l’art. 1123 primo comma c.c. fa riferimento ai millesimi condominiali; invece per le spese di manutenzione l’art. 1124 c.c. prevede che la spesa sia ripartita per metà in ragione delle singole unità immobiliari e

Di |2018-04-15T17:31:49+02:00Aprile 15th, 2018|Categorie: |0 Commenti

Nella mia casa vogliono installare un ascensore, ma io abito al primo piano e non intendo pagare spese per l’ installazione e le spese di manutenzione. Cosa posso fare ?

Risposta: all’assemblea condominiale lei voterà in senso contrario. Per l’approvazione della spesa, in caso di installazione di un nuovo impianto di ascensore, occorre, ai sensi del secondo comma dell’art. 1120 c.c., il voto favorevole, sia in prima che in seconda convocazione, della maggioranza degli intervenuti che rappresentino almeno la metà del valore millesimale dell’edificio. Qualora

Di |2018-04-15T17:30:50+02:00Aprile 15th, 2018|Categorie: |0 Commenti

Ho appena acquistato un alloggio nuovo in un palazzo molto grande, che fa parte di un ampio complesso immobiliare. Mi hanno detto che si è in presenza di un “supercondominio” e che ogni gruppo condominiale deve nominare un proprio rappresentante, ma nessuno dei miei vicino vuole farlo perchè tutti sono molto impegnati. Cosa si può fare ?

Risposta: il rappresentante del condominio all’interno di un supercondominio può anche essere un soggetto esterno, non proprietario di alloggio. Alle riunioni concernenti questioni di ordinaria amministrazione verrà convocato solo il vostro rappresentante, mentre per quelle di straordinaria amministrazione saranno  chiamati ad intervenire tutti i condomini.

Di |2018-04-15T17:28:54+02:00Aprile 15th, 2018|Categorie: |0 Commenti

Quale maggioranza è necessaria per poter installare o modificare il sistema di riscaldamento?

L'art. 26, co. 5, della L. 9.1.1991, n. 10 prevede che per le innovazioni relative all'adozione di sistemi di termoregolazione e di contabilizzazione del calore e per il conseguente riparto degli oneri di riscaldamento in base al consumo effettivamente registrato, l'assemblea di condominio decide a semplice maggioranza, derogando alle maggioranze qualificate richieste invece dagli articoli

Di |2018-04-15T17:28:07+02:00Aprile 15th, 2018|Categorie: |0 Commenti

Quale maggioranza è necessaria per poter installare un ascensore?

Risposta: L'art. 24 della L. 104/92, prevede che la delibera per l'installazione di un ascensore possa essere approvata con un numero di voti che rappresenta la maggioranza degli intervenuti e almeno la metà del valore dell'edificio, oppure anche con un numero di voti che rappresenta il terzo dei partecipanti al condominio e almeno un terzo

Di |2018-04-15T17:27:26+02:00Aprile 15th, 2018|Categorie: |0 Commenti

Il regolamento di condominio può essere impugnato?

Risposta: Ciascuno dei partecipanti al condominio, che si ritenga leso dall'adozione di un regolamento o da una norma di esso, può impugnare davanti all'autorità giudiziaria il regolamento condominiale entro trenta giorni dalla deliberazione che lo ha approvato (art. 1107 c.c.). Per gli assenti il termine decorre dal giorno in cui è stata loro comunicata la deliberazione. L'autorità

Di |2018-04-15T17:26:49+02:00Aprile 15th, 2018|Categorie: |0 Commenti

Quando è obbligatoria la formazione del regolamento di condominio?

Risposta: Quando in un edificio il numero dei condomini è superiore a dieci, deve essere formato un regolamento, il quale contenga le norme circa l'uso delle cose comuni e la ripartizione delle spese, secondo i diritti e gli obblighi spettanti a ciascun condomino, nonché le norme per la tutela del decoro dell'edificio e quelle relative all'amministrazione (art.

Di |2018-04-15T17:25:44+02:00Aprile 15th, 2018|Categorie: |0 Commenti

Che tipo di innovazioni possono essere fatte sulle parti condominiali?

Risposta: L'assemblea, con un numero di voti che rappresenta la maggioranza dei partecipanti al condominio e i due terzi del valore dell'edificio, può disporre tutte le innovazioni dirette al miglioramento o all'uso più comodo o al maggior rendimento delle cose comuni (art. 1120 c.c.). Deroghe a tali maggioranze sono previste in tema di delibere relative

Di |2018-04-15T17:24:20+02:00Aprile 15th, 2018|Categorie: |0 Commenti
Torna in cima